Top
Laboratori Formativi
Le attività formative
Negli ultimi anni l’associazione si è specializzata in attività di formazione anche all’interno di progetti europei, utilizzando metodologie partecipative e visuali di insegnamento a fini comunicativi. Ha inoltre realizzato laboratori sui temi dell'inclusione e dei diritti civili nelle scuole, workshop sugli stereotipi di genere presso l'Università di Bologna e laboratori di video partecipativo con gruppi eterogenei come rifugiati politici, senzatetto e giovani di seconda generazione (per le Università di Bologna e di Padova).
Il metodo
L’esperienza formativa si basa su un metodo didattico innovativo di apprendimento non formale denominato dall’associazione Scomunicati “laboratori di comunicazione creativa e consapevole”. I laboratori, muovendo dalla metodologia del video partecipativo, lo adattano a fini formativi e comunicativi concentrandosi sul prodotto audiovisivo e sul suo potenziale comunicativo. Grazie ai laboratori di comunicazione creativa e consapevole, che privilegiano l’apprendimento “learning-by-doing”, i partecipanti sono stimolati a discutere i diversi temi trattati partendo dalle proprie esperienze, a rielaborarle utilizzando le immagini e a diffonderle usufruendo delle potenzialità offerte dal digitale e dalla rete internet. Il laboratorio, infatti, garantisce ai partecipanti l’acquisizione di competenze pratiche e strumenti utili a ideare, realizzare e diffondere on line un prodotto audiovisivo. Tali competenze risultano necessarie per esprimersi in modo efficace all’interno della sfera pubblica allargata, oggi sempre più caratterizzata dalle interazioni digitali.
Target
I laboratori di comunicazione creativa e consapevole possono essere adattati a temi differenziati (ambiente, educazione civica, convivenza interculturale, educazione digitale, educazione sull’unione europea, educazione al genere) e sono diretti a partecipanti di tutte le fasce di età.
Obiettivi
  • - Approfondire i temi specifici trattati nel laboratori grazie alla metodologia “learning by doing”;
  • - Favorire l’esperienza diretta dei partecipanti grazie a una metodologia partecipativa e all’utilizzo di attrezzature audiovisive professionali;
  • - Sviluppare la capacità di analisi e approfondimento della realtà circostante;
  • - Fornire ai partecipanti gli strumenti per realizzare un prodotto comunicativo ideato collettivamente;
  • - Realizzare un prodotto comunicativo efficace, partecipato e mirato a target specifici;
  • - Favorire il lavoro di gruppo;
  • - Affrontare problemi specifici (territoriali, comunitari…) e arrivare a soluzioni condivise attraverso il lavoro di gruppo.
  • Riconoscimenti internazionali
    L’associazione ha presentato la sua metodologia all’interno di convegni e workshop internazionali: “Seminar U-TOOLS”, Aix-MArseille Universitè IUFM, Aix-en-Provence; “Learning Europe at school conference”, Programma Jean Monnet, Commissione Europea, Bruxelles; Learning EU at school, facoltà di Storia e Filosofia, Università Babes-Biolyai, Cluj-Napoca. Inoltre ne ha illustrato le caratteristiche all’interno di una pubblicazione internazionale: Participatory and visual methods to get the European Union closer to young people, “Workshop of creative and responsible communication” to cover the Road to 2020, Romanian Review of European Governance Studies, 2015.
    Alcuni progetti realizzati
  • View on Eu
  • Road to 2020
  • Giochiamo alla pari
  • Keep colors

  • Share This Page

    GUARDA GLI ALTRI PROGETTI

    Scomunicati, comunicazione creativa e consapevole
    Scomunicati, comunicazione creativa e consapevole
    Ass. Scomunicati
    c.f 91303390370
    info@scomunicati.org
    tel +39 051 8494312
    privacy policy
    powered by Us!

    sito realizzato con il contributo di

    nell'ambito del progetto